Roberto Bilotti d’Aragona invita gli appassionati d’arte alla visita del prezioso arazzo di Raffaello

Il marchese Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona con uno degli arazzi

12 febbario alle 10,30 al Museo Civico Castello Ursino di Catania le Istituzioni regionali inaugurano un evento straordinario l’esposizione del prezioso arazzo di Raffallo.

Catania ha celebrato Raffaello Sanzio con un viale centrale, un vasto piazzale dal quale si possono vedere l’Etna ed il mare dalla ruota panoramica, e anche un parcheggio limitrofo. Toponomastica che rientra nel vissuto quotidiano dei catanesi.

Con l’esposizione dell’arazzo di Raffaello “Ananias et Saphira” della collezione del marchese Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona continua l’itinerario dell'”Anno Sanzio” iniziato nel 2020 alla Calcografia Nazionale di Roma, nel palazzo di Fontana di Trevi in parallelo all’esposizione della serie completa degli arazzi di Raffaello nella Cappella Sistinadopo 400 anni. Gli arazzi, a completamento del messaggio teologico e visivodella sistina, furono realizzati dal cardinale Luigi d’Aragona tra il 1515 e il 1519 il cui nome è legato alla famiglia che ha fatto di Catania la capitale della Sicilia e del castello Ursino la sede regale.

Alfonso d’Aragona il Magnanimo, bisnonno del cardinale, fece delcastello Ursino sede del Parlamento siciliano e nel1434 qui firmò la fondazione dell’Università degli Studi di Catania, la più antica della Sicilia.

Si ringrazia Evelina de Castro direttrice di palazzo Abatellis che ha dato il via all’itinerario siciliano dell’arazzo ed il Rotary Club che ne ha sostenuto l’organizzazione

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No feed found.

Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.

Torna in alto